Gallipoli

Entra nel vivo la stagione estiva della “Città Bella”

venerdì 22 giugno 2012
Ordinanze e piano traffico: riecco l’estate gallipolina. Senza tassa di soggiorno
 
Il primo sentore che l’estate a Gallipoli sta per entrare nel vivo l’ha dato una polemica di poche settimane fa. Un gruppo di residenti e di villeggianti della Baia Verde ha infatti minacciato di intraprendere vie legali se non viene regolamentata, non solo a parole, l’emissione di musica nei locali da ballo lungo la costa. Spesso e volentieri infatti, stando alle segnalazioni di alcuni cittadini, si suona fino all’alba, in barba a divieti e ordinanze. Una polemica estiva che, anch’essa come un “tormentone” musicale, puntualmente si ripresenta ogni anno. 
Intanto il sindaco Francesco Errico dice la sua sul tema della viabilità: sempre per quanto riguarda la località Baia Verde, centro nevralgico della movida estiva, il primo cittadino ha dichiarato che è allo studio un progetto per predisporre nella zona telecamere per monitorare l’accesso a quell’area. Baia Verde dovrebbe quindi diventare una “ztl”, con ingresso riservato ai soli residenti. 
Ma le norme estive vengono anche “dal mare”. La Capitaneria di Porto di Gallipoli, così come accaduto ad Otranto, ha infatti pubblicato le direttive che disciplinano navigazione e sicurezza in mare al fine di evitare incidenti e rendere sicure sia la navigazione che la balneazione. Tramonta invece l’ipotesi, che si era fatta sempre più insistente nei mesi scorsi, di istituire anche nella Città Bella la “famigerata” tassa di soggiorno, scelta che avrebbe portato più di qualche malumore agli operatori turistici della città. Ma probabilmente la questione è solo rimandata di un anno. 
 
Stefano Manca
 
(fonte: Belpaese)
Altri articoli di "Gallipoli"
Gallipoli
19/11/2019
L'allarme intorno alle 23.30 di ieri: le fiamme divampate ...
Gallipoli
18/11/2019
Esultano Otranto e Gallipoli, entrambe vittoriose, mentre ...
Gallipoli
17/11/2019
Allerta meteo in Puglia, dove da martedì è ...
Gallipoli
16/11/2019
L'uomo aveva delle etichette con marchi falsi che attaccava alle scarpe. Gli agenti ...
La dieta sbagliata dei più piccoli accelera la calcolosi renale. “Troppo calcio, merendine e ...