Gallipoli

Una targa per ricordare Gimmi Manni, l'autista soccorritore morto sul lavoro

martedì 23 ottobre 2018

Nell’ospedale di Gallipoli, questa mattina una cerimonia commemorativa e una targa.

Gimmi Manni, autista soccorritore del 118, se n’è andato esattamente un anno fa, strappato all’affetto dei suoi cari e dei colleghi da un tragico incidente stradale in cui rimase vittima anche un paziente trasportato in ambulanza.

Stamattina, nell’ospedale di Gallipoli, medici, infermieri, operatori e amici hanno voluto ricordare Gimmi Manni, stringendosi attorno al figlio e alla compagna. Il cappellano don Marcello Spada ha celebrato una messa e, al termine, il direttore medico dell’ospedale, Egidio Dell’Angelo Custode, ha scoperto una targa commemorativa assieme al sindaco di Taviano e al direttore amministrativo del “Sacro Cuore”, Annamaria Paolini.

Una cerimonia semplice per onorare la memoria dell’autista del 118, proprio nella sala d’attesa del Pronto Soccorso che, per tanti anni, lo ha visto impegnato nel suo delicato lavoro quotidiano e che, da oggi, porterà il suo nome.

 

 

 

Altri articoli di "Gallipoli"
Gallipoli
18/11/2018
Mattinata piovosa a causa della presenza di una circolazione ciclonica sul Mar Ionio che ...
Gallipoli
16/11/2018
Tra venerdì e domenica temperature sotto la media, venti tesi e piogge sparse. Ma ...
Gallipoli
16/11/2018
Questa rubrica nasce con l'intento di aiutare i nostri amici animali. Inviate le vostre ...
Gallipoli
15/11/2018
Nuovi controlli a Gallipoli che hanno condotto al sequestro ...
Sta per essere pubblicato uno studio sugli effetti nocivi di alcuni interferenti endocrini presenti in cosmetici, ...