Gallipoli

E' allarme per il pesce palla maculato avvistato anche in Puglia: è tossico anche cotto

mercoledì 23 dicembre 2015
E' apparentemente innocuo ma una volta consumato è causa di intossicazione, anche letale. Si tratta del pesce palla maculato arrivato anche nei mari della Puglia.

Una specie di origine tropicale, talmente tossica da spingere l'Ispra e il Ministero per le Politiche Agricole a lanciare un vero e proprio allarme. 

Il  pesce palla maculato si riconosce per la pelle senza squame e per due grandi denti molto taglienti. La tossina contenuta nella sua carne, mantiene il suo effetto anche dopo la cottura, ecco perché, tra l'altro, la normativa Italiana ne vieta la commercializzazione. Il primo esemplare in acque italiane era stato già rinvenuto nel 2013 a Lampedusa e da allora sono state ricevute altre segnalazioni provenienti anche dalla Puglia. Il pesce palla, in Grecia, a Cipro, in Turchia, in Israele e in Egitto - dove è molto consumato - è stato causa di numerosi casi di intossicazione, alcuni dei quali, fortunatamente rari, letali. 

L'Ispra, insieme alla Direzione Generale della Pesca del Ministero delle Politiche Agricole, al Reparto Pesca Marittima del Corpo delle Capitanerie di Porto a all'Istituto di Scienze del Mare di Barcellona, ha lanciato una vera e propria campagna di informazione invitando i cittadini nella segnalazione di questa specie e a separarlo dalle altre catture.
Altri articoli di "Gallipoli"
Gallipoli
14/12/2019
Tempesta questa notte in tutto il Salento con raffiche di vento fino a 120 km/h. Il forte ...
Gallipoli
13/12/2019
L’uomo, sottoposto a divieto di avvicinamento alla ...
Gallipoli
10/12/2019
Tre sconfitte e un solo successo il bottino della quattordicesima giornata di Eccellenza ...
Gallipoli
05/12/2019
L'operazione "Santa Barbara" della polizia del ...
La dieta sbagliata dei più piccoli accelera la calcolosi renale. “Troppo calcio, merendine e ...